Staffetta San Nicolò e prova Coppa Friuli

Sabato sera a San Nicolò di Manzano si è corsa la staffetta 3×3000 nell’ambito della 44° sagra del coniglio. Poche squadre al via in una serata che non prometteva niente di bello  con nuvoloni da paura. Solo 20 le squadre  e molte di queste erano miste. Squadra anomala, quella del CUS Udine, con Ennio Cettolo in prima e terza e Vittorio Bosco in seconda. Vittoria per i ragazzi del Montereale in 0.30.22, secondi quelli della Polisportiva Tricesimo 0.30.34 e terzi quelli del Podismo Buttrio o.31.53. Due sole squadre al femminile, prime quelle della Polisportiva Trattoria Friuli 0.42.36 e seconde quelle dello Jalmicco Corse-Atletica Buja 0.47.15.
Le classifiche su www.polisportivatrattoriafriuli.com

Coppa Friuli, meglio non farla. La prova di Coppa Friuli che si è corsa a Buttrio sabato pomeriggio, se deve essere organizzata con i termini imposti dal Comitato Fiera dei Vini, è meglio non farla. Partenza alle ore 16.00 con caldo infernale dal cortile di villa di Toppo-Florio. Vari i problemi riscontrati: parcheggi improvvisati e insufficenti, la zona partenza – arrivo abbastanza stretta e con persone estranee alla corsa che passavano dove era posto l’arrivo. La partenza con circa 800 metri di discesa poi leggeri saliscendi fino a metà gara svoltasi senza grandi problemi, con un ristoro ben pensato, poi la salita e la discesa del Montecristo aperte alle macchine con uno slalom continuo, bene il ristoro del punto più alto, meno bene all’arrivo. Questo il mio punto di vista della gara. Il percorso misurava km 9,130, tutto su fondo asfalto, dalle retrovie ho visto diversi atleti che si ritiravano,  probabilmente per il caldo. Stefano Peressutti dell’Aldo Moro Paluzza ha messo tutti in fila con il tempo di 0.33.20, secondo il compagno di casacca  Marco Segrado 033.43 e terzo Francesco Tamigi dell’Atletica Buja 0.33.53. Eva Vignadel dell’ASD Fiamme Cremisi si è fatta sua la gara  in 0.38.36, davanti a Mariangela Stringaro del Keep Mooving 0.39.14 e Stefania Veschiutta dell’Atletica San Martino 0.39.36. Stefano Forgiarini ha guidato i cussini al traguardo, il suo tempo 0.37.30, Sergio Candotti 0.41.13, Mario Bulian 0.43.19, Fabrizio Monai 44.19, Claudia Pozzi 0.51.10, Francesca Pellizzari 0.51.43, Ferruccio Marinutti 0.53.44, Marta Beltramini 0.54.14 e Vittorio Bosco 0.54.41. a metà percorso, Giulia Tardivello era ai box probabilmente per un infortunio, speriamo niente di grave.
Le classifiche su: www.tds-live.com

Diverse tipologie di gare

Venerdì è partita anche la stagione estiva delle staffette. Prima della serie  quella di Treppo Grande, percorso seppur duro ma spettacolare con una salita all’inizio e una seconda a 3/4 di gara;  3000 erano i metri da percorrere su fondo completamente sterrato. La Polisportiva Tricesimo non si è fatta intimorire dagli avversari  ed è partita forte fin  dalla prima frazione, anche se poi ha perso qualcosa nelle successive. Vittoria finale con il tempo di 0.33.33, i suoi alfieri: Luca Guatteri 0.11.06, Fabio Stefanutti 0.11.25 e Francesco Nadalutti 0.11.02;  secondo gradino per i ragazzi dell’Aldo Moro Paluzza: Giovanni Nicolettis 0.11.34, Nicolò Francescato 0.11.13 e Igor Patatti 0.10.53, tempo finale 0.33.40 e terzo gradino per l’Atletica Buja, Alessandro Forte 0.11.31, Augusto Sinerchia 0.11.49 e Francesco Tamigi 0.11.34, tempo finale 0.34.54. Nella classifica femminile dominio delle ragazze dell’Aldo Moro Paluzza con Caterina Bellina 13 48, Desj Salvadego 0.13.25 e Aleksandra Fortin 0.13.43, tempo delle vincitrici: 0.40.56, seconde le ragazze dell’Atletica Buja con: Letizia Di Fant 0.14.33, Marta Purinan 0.14.41 e Juliana Driutti 0.13.26, tempo finale 0.42.40 e terze l’altra squadra dell’Atletica Buja con: Fulvia Cecchini 0.15.35, Sara Galliussi 0.14.50 e Giulia Franceschinis 0.13.58, tempo finale 0.44.23. Il CUS Udine era presente con Luca Cettolo, Ennio Cettolo e Vittorio Bosco.
Le classifiche su: www.polisportivatrattoriafriuli.com

Monte Grisa a Prossecco di Trieste ha ospitato la 3° prova del Trofeo Provincia di Trieste con la XL Napoleonica, gara su strada di km 10. 462 sono stati gli atleti che si sono cimentati su questa gara e a rappresentarci erano Alessandro Belloni che ha chiuso la sua prova in 0.32.02, nella sua categoria, SM 45 ha occupato il 2° gradino del podio e  Roberta Radin che ha terminato in 0.40.33. Matteo Vecchiet dello Sportiamo Trieste ha scritto il suo nome nell’albo d’oro della gara chiudendo in 0.27.36, secondo Giuseppe Puntel, stessa società 0.27.53 e terzo Alessio Milani del Fincantieri Atletica Monfalcone 0.27.56. Arrivo solitario per Elisa Turolo del G.S. San Giacomo Trieste con il tempo di 0.34.58, a quasi un minuto Maria Emerita Mosquera Rivas della Maratonina Udinese 0.35.52 e a completare il podio Sara Sella del G.P. Livenza Sacile 0.36.00.
Le classifiche su: www.polisportivatrattoriafriuli.com

Cortina proponeva la 19° edizione della Cortina – Dobbiaco, gara che si sviluppa sul percorso dove una volta correva il trenino che collegava queste due località.  Si parte dalla località turistica in provincia di Belluno salendo fino al passo di Cimabanche, mentre il secondo tratto è tutto in saliscendi/discesa fino al centro turistico della provincia di Bolzano per un totale di km 30. Il podio maschile è stato tutto a favore degli atleti degli altipiani del Kenia con: Paul Tiongik del G.P. Parco Alpi Apuane, h.1.35.27, secondo James Mutithi Mburugu, tesserato Run2Gether h.1.36.34 e terzo Julius Kipnegetic Rono dell’Atletica Recanati h.1.36.48. Anche i primi due gradini del podio al femminile sono stati occupati da due atlete Keniane:  Lenam Jerotich dell’Atletica 2000, h.1.52.12, Caroline Cherono h.1.53.12, mentre è giunta terza l’altoatesina Agnes Tschurtschentmler dell’ASU Niederdorf Raiffeissen h.1.55.53, i classificati sono stati 3282. Alberto Serena ha trainato la truppa CUS Udine al traguardo con il suo tempo h.1.57.00, gradino più alto tra gli SM 45, Andrea Culetto h.2.18.24, Giulia Tardivello h.2.22.31, Alessandra Candotti h.2.24.43, Gabriele Danesin h.2.24.59, Serenella Mattelicchio h.2.41.04, Nicola Rizzi h.2.42.39, Gigliola Giacaz al debutto su questa distanza h.2.44.11, Araldo Causero h.2.55.35, Francesco Zorgno h.2.59.50, Marco Zilli h.3.’1.00, Nicola Danesin h.3.05.19, Armando Di Palma h.3.3.07.21, Simone Bagnariol h.3.07.38, Adonella Quargnolo h.3.12.40, Giorgio Zuzzi h.3.24.49, Marta Beltramini h.3.25.34, Francesca Pellizzari h.3.30.25 e Franco Morgante h.3.34.58.
Le classifiche su: www.tds-live.com

A chiudere la settimana vediamo cosa è successo alla 7° prova del Trofeo Provincia di Gorizia. A Monfalcone gli atleti iscritti al circuito di gare del goriziano avevano la prova di Crono Scalata della Rocca, gara in salita sulla distanza di km 1,350. A vincere è stato l’atleta di casa Alessio Milani della Fincantieri Atletica Monfalcone, società organizzatrice dell’evento, con il tempo di 0.05.15, secondo gradino per Filippo Pagavino dell’Atletica Dolce Nord-est, il suo tempo 0.05.37 e terzo per Andrea Marino del G.S. San Giacomo Trieste, 0.05.38. Alionka Kornijenko dell’Atletica Buja ha messo alle spalle le donne, il suo tempo, 0.06.15, seconda Paola Verardi dell’Atletica Insiel Trieste, 0.06.27 e terza Debora Doz della Fincantieri Atletica Monfalcone, 0.06.30. Ennio Cettolo SM 60 ha terminato la sua fatica in, 0.07.21.
Le classifiche su: http://trofeogo.blogspot.com

La gara di Re Alessandro e le altre del fine settimana

Potevo cominciare questo resocondo settimanale con una gara qualsiasi? certo che no. E così si è guadagnato il diritto del titolo di testa il Re Alessandro con la sua seppur massacrante gara, la 100 Km del Passatore. Alessandro Lapenna si merita questo aggettivo per la sua impresa. Personalmente no so se dargli del bravo o dell’incosciente, ma  posso capirlo perchè  a questa gara dal fascino particolare ho partecipato anch’io parecchie volte, e parecchie volte senza una preparazione adeguata. Ormai è dal lontano 1973 che a fine Maggio tanti atleti, tanti appassionati e tanti matti si ritrovano in Piazza della Signoria a Firenze e cercano di arrivare a Faenza in Piazza del Popolo.La  mia prima fu nel lontano 1977, in quegli anni non  avevamo vestiti adeguati, scarpe tecniche e alimentazione mirata, ma c’era tanta passione e tanto carattere, perchè la sofferenza era tanta ma sempre meno rispetto alla voglia di esserci. Ma ritorniamo alla edizione numero 46: 3066 erano gli iscritti, 2946 i partiti e 2426 quelli arrivati a Faenza, il  tanto caldo  ha messo a dura prova i partecipanti ma quando si è lì bisogna andare e non pensare ad altro. Alessandro ha affrontato le prime asperità giungendo a Vetta le Croci, km 16,600,  in h.1.45.39,  a Borgo San Lorenzo km 31,600 era in h.3.13.10, da qui la corsa si fa dura con le salite fino a Colla di Casaglia km 48, il suo tempo h.5.49.29, poi giù a rotta di collo fino a Marradi, km 64,700 in h.7.42.22. Questo traguardo intermedio ti mette a dura prova, se ne hai ancora vai avanti, altrimenti è meglio salire sul pullman che ti porta a Faenza. San Cassiano si trova al km 76 e  Alessandro è transitato in h.9.07.33, Brisighella è l’ultima località importante prima del traguardo e si trova al km 88,100, h.10.44.05  il tempo che gli è servito per metterla alle spalle. Il traguardo finale a Faenza, dove finalmente ti puoi riposare, mangiare, dormire e pensare alla tua grande impresa e dove Alessandro ha fermato il suo cronometro a h.12.13.44. Non aggiungo altro, lascio a voi i commenti.
Dopo 12 anni  Re Giorgio Calcaterra ha dovuto passare lo scettro a un altro atleta. Un pò mi dispiace, l’ho sempre ritenuto un grande atleta e una grande persona, ma si sà la vita è una ruota e bisogna prenderla come viene. Giorgio ha dominato per metà gara poi si sono manifestati i primi problemi fisici e Andrea Zambelli dell’Associazione Polisportiva Atletica Scandicci ha cambiato marcia e se ne è andato fino al traguardo in solitaria, il suo tempo h.6.54.36. Secondo gradino del podio per il tedesco Hoffmann Benedikt con il tempo di h.7.04.55 e terzo Giorgio Calcaterra, del Calcaterra Sport, il suo tempo, h.7.32.04. La croata Sustic Nikolina ha dominato la gara femminile, il suo crono h.7.53.57, anche il secondo gradino è stato conquistato da una atleta croata, Vrajc Marja ha chiuso in h.8.26.57 e il terzo a Elisa Zanoni dell’Atletica 85 di Faenza, il tempo h.8.43.15.

Mentre la 100 km del Passatore si svolgeva tra Sabato e Domenica, l’8° Jesolo Moonlight Half Marathon partiva al tramonto e si concludeva entro la fine della giornata. Anche a questo evento c’erano numeri importanti:  3095 i classificati, percorso nuovo con partenza e arrivo a Jesolo e penso  affascinante. Fabrizio Vidal, atleta CUS Udine ha creato la scia ad altri due nostri atleti dalla partenza all’arrivo, il suo tempo h.1.42.48, a seguire Armando Di Palma h.1.50.33 e Villiam Cossettini h.1.53.07. L’Eritreo Shumay Solomon Mogos ha vinto con il tempo di h.1.03.04, alle sue spalle il Keniano Mburugu James Murithi h.1.03.11 e un’altro Keniano, Tiongik Paul h.1.03.47. Il podio femminile è stato tutto Keniano, 1° Jerotch Lenah h.1.14.14, Liavoga Culy h.1.17.28 e Kemboi Vivian Jerop h.1.18.10.

 

A Chiusaforte prima prova del 51° Trofeo Michele Gortani, evento era organizzato e gestito dal G.S. Alpini Udine, 170 gli atleti classificati, per noi c’era Marco Musigh, 1.12.36 il suo tempo nei 9600 mt. del percorso.

La partenza e l’arrivo delle prove del Trail dei 3 Castelli erano posti nel borgo tra i più belli d’Italia, nel centro di Venzone. Tre i percorsi: la 53 km con un dislivello di +3740 metri, vinta daFulvio Dapit del Team Compressport con il tempo di h.6.41.47 e da Cristiana Follador dell’Aldo Moro Paluzza, il suo tempo h.8.28.32, la 26 km con dislivello +1610, primo Tiziano Moia della Gemonatletica h.2.42.43 e Stephanie Jimenez del Team Salomon Italia h.3.02.39 e sul percorso di km 15 con + 1040 metri primo Marco Iob, individuale,h.1.44.15 e Ana Cufer della Salomon, h.1.52.29. A questo ultimo evento mi risultano atleti, 1 CUS Udine, 1 CUS Udine Triathlon e 1 individuale, ma nella foto ne vedo almeno il doppio, pertanto alla prossima.

Ennio Cettolo, unico Cussino  tra i partenti della 6° prova del Trofeo Provincia di Gorizia, la gara si è disputata a Marina Julia di Staranzano, i km erano 8,850, il suo tempo 0.47.47.

La scorsa settimana non ho fatto nessun resoconto, è stato  un Week End  un pò scarno di gare. Solo due nostri atleti hanno gareggiato al 3° Trail delle Malghe di Forni di Sopra:  Iaiza Giacomo che ha chiuso i km 20 con +1400 metri in h.2.27.00 e Ennio Cettolo, il suo tempo h.3.32.38. Gara vinta da Tiziano Moia della Gemonatletica, il tempo h.1.56.36, secondo Matteo Piller Hoffen dell’Aldo Moro Paluzza, il tempo h.1.57.27 e Nicolò Francescatto, stessa società h.2.00.37. Carla Spangaro del Timaucleulis ha dominato la gara femminile in h.2.19.50, Anna Finizio dell’Aldo Moro Paluzza h.2.26.15 e Michela  Miniussi della Fincantieri Atletica Monfalcone, h.2.36.39, gli atleti classificati sono stati 155.

Un articolo un pò insolito

Nell’ambito di una gara svoltasi il 25 Marzo 2018 nella nostra Regione,  è successo uno spiacevole episodio. Alla “Unesco Cities Marathon”, gara sulla distanza regina di km 42.195, man mano che i primi atleti e le atlete che tagliavano la linea del traguardo, “10 maschi e 10 donne” venivano indirizzati in una zona apposita per un prelievo antidoping. Una di queste persone prima del prelievo dovrebbe aver avvertito gli addetti di fare uso di un farmaco a causa di un suo problema, ed infatti le analisi di laboratorio hanno dato esito positivo al Tibolone Metaboliti. Per precauzione l’atleta è stata sospesa. Voglio premettere che attraverso queste poche righe non sono a giudicare  e  processare nessuno,  ma sono mettere in guardia tutti noi. Queste situazioni possono capitare a chiunque, a volte per leggerezza (basterebbe parlarne con il proprio medico), in qualche caso voluto. Anche se al malcapitato viene attribuita la buona fede, per tanti rimane il dubbio.Ma cosa si deve fare nel caso in cui si faccia uso di farmaci che riportano sulla scatola il logo doping ? Innanzitutto ci si deve recare dal proprio medico curante e farsi rilasciare un certificato che attesti i farmaci  di cui si fa uso e le patologie di cui si soffre, e poi seguire la procedura che si trova sul sito del CONI. Anche se a noi difficilmente verranno fatti questi controlli, mai dire mai, meglio prevenire che curare tante malelingue e tante cattiverie. Spero che l’interessata non se la prenda per questo articolo, non ho voluto fare nomi e non mi sono permesso di puntare il dito contro nessuno, ho solo preso l’occasione per evidenziare un problema che potrebbe capitare a chiunque e in qualsiasi momento.

Passiamo da questa notizia al resoconto settimanale, un pò scarno di gare in questo fine settimana. Erano in programma una prova di Coppa Pordenone, alla quale nessuno dei nostri atleti è iscritto e poi c’era la 2° prova del Trofeo Provincia di Trieste. A Bagnoli della Rosandra, località del comune di San Dorligo della Valle, si è corsa la 2° prova di questo circuito, 8400 metri di gara su strada, 491 i classificati. Tra questi,  due nostri atleti, Alessandro Belloni ha chiuso la sua gara in 0.32.54 e Roberta Radin in 0.42.13. Gara vinta da Alfred Ronoh della Dolomiti Belluno con il tempo di 0.26.44, secondo Matteo Vecchiet dello Sportiamo in 0.28.19 e terzo Giuseppe Puntel, stessa società. 0.28.45. Paola Verardi dell’Atletica Insiel Trieste ha chiuso la gara in 0.34.13, Chiara Ruzzier 0.34.17 e Gaia Tomasin 0.34.58, entrambi del CUS Trieste.
Le classifiche su: www.tds-live.com

Bibione e Trieste Half Marathon

E bello vedere tanti cussini in gara anche se in due località diverse. Questa prima Domenica di Maggio offriva due gare sulla stessa distanza, con diverse tipologie di percorsi e in diverse località:  la  Bibione Half Marathon e la Trieste Half Marathon. Bibione, località balneare della provincia di Venezia, proponeva la terza edizione di questa gara, ben organizzata, ben gestita, (a parte i ristori) con un percorso  con fondo vario e divertente, partenza da Piazza Zenith, prima parte verso la pineta e a tratti a lato della spiaggia, a metà rientro in centro per poi prendere la direzione verso il fiume Tagliamento e il Faro di Bibione, per poi rientrare verso il punto dal quale eravamo partiti. 1556 gli atleti che hanno concluso la gara, podio maschile tutto Keniano. Kipkorin Roncer Konga ha terminata la sua fatica i un tempo  abbastanza alto per il forte caldo in  h.1.07.36, secondo Mutai Ken Kibet h.1.07.58 e terzo Kipyegon Fredyk Yegon h.1.08.42. Tutto straniero anche il podio femminile:  Tegegn Addisalem Belay, Etiope ha concluso in h.1.15.40, davanti alla Keniana Kerono Caroline h.1.16.46 e all’altra Keniana, Liavoga Lucy h.1.18.04. Chi poteva aprire le danze per il CUS se non Alberto Serena che con il tempo di h.1.18.32 nella classifica assoluta si è piazzato 11° e 1° tra gli SM 45, a seguire Massimiliano Cignacco h.1.25.53, Stefano Forgiarini h.1.32.44, Nicola Mariuzza h.1.33.14, Marco Scipioni h.1.38.40, Andrea Culetto h.1.39.51, Fabrizio Vidal h.1.47.05, Giorgio Castellarin h.1.47.08, Massimiliano Durisotti h.1.47.52, Nicola Danesin h.1.50.52, Gigliola Giacaz h.1.54.24, Marta Beltramini h.1.54.31, Gianluca Rimicci h.1.58.50, Francesca Poiana h.2.00.29, Viliam Cossettini h.2.03.12, Dino Colautti h.2.04.37, Franco Morgante h.2.12.59, Vittorio Bosco h.2.14.26 e Giorgio Zuzzi h.2.23.54. Alcuni nostri soci si sono cimentati sulla corsa non competitiva dei 10 km.
Le classifiche su: www.tds-live.com

L’altra gara si correva su fondo stradale e si sviluppava sulla costiera triestina. 1624 gli atleti classificati. Oliver Irabaruta del G.P. Parco Alpi Apuane non ha avuto avversari nella classifica assoluta, infatti ha tagliato il traguardo in solitaria con oltre 3 minuti, il suo tempo, h.1.03.01, secondo Anthony Ayeko della Toscana Elettrica Futura, h.1.06.47 e terzo Francesco Bona del C.S. Aereonautica Militare, h.1.07.05. Elvanie Nimbona del Caivano Runners ha vinto la gara al femminile in h.1.12.54, davanti alla Ugandese  Chesang Dorsen, h.1.14.15 e Rosaria Console del G.A. Fiamme Gialle, h.1.14.23. Qui a mettere la prima zampata cussina è stato Alessandro Belloni, il suo tempo h.1.24.06, a seguire: Maurizio Bolzon h.1.27.41, Giulia Tardivello h.1.27.50, 4° assoluta femminile, 1° SF 40 e Campionessa Regionale di Specialità, Bruno Azzano h.1.31.03, Andrea Zanier h.1.39.18, Viviana Menosso h.1.44.44, Alessandro Lauto h.1.46.49, Giulia Grion h.1.51.16, Roberta Radin h.1.52.19, Francesco Zorgno h.1.52.26, Adonella Quargnolo h.2.05.23, Paolo Bassi h.2.07.29 e Marinella D’Antoni h.2.15.20.
Le classifiche su: www.tds-live.com

Sparpagliati ma presenti

Questo fine settimana è cominciato in quel di Cormons con la prova del Trofeo Provincia di Gorizia e della Coppa Friuli, eventi inseriti nella due giorni di gare nel Collio a cavallo tra Italia e Slovenia. Due gare in una ma con classifiche separate per i due circuiti. Nella classifica assoluta maschile ha primeggiato Matteo Vecchiet, atleta dello Sportiamo Trieste che ha corso gli 8300 metri con 180 metri positivi in 0.31.50, secondo Federico Bitussi della Polisportiva Timaucleulis, 0.32.07 e terzo Marco Segrado dell’Aldo Moro Paluzza, 0.32.38. Gessica Calaz dell’Atletica Buja ha primeggiato nella gara femminile in 0.38.26, davanti a Federica Qualizza del G.S. Natisone, 0.39.42 e Stefania Leschiutta dell’Atletica San Martino, 0.40.14. Tra i 442 atleti classificati c’era anche i Cussini: Stefano Forgiarini 0.38.12, Stefano Bellini 0.4106, Mario Bulian 0.42.26, Giorgio Castellarin 0.46.13, e Ennio Cettolo 0.49.20.
Le classifiche su: www.tds-live.com

La seconda gara della due giorni  è stata la 6° edizione dell’Ecomaratona del Collio, km 44,300 con 1140 metri positivi. Il caldo ha messo a dura prova i 156 atleti che hanno scelto questa gara sul territorio Italiano e Sloveno. Il “Re di Sparta”  Ivan Cudin del Dopolavoro Ferroviario di Udine è arrivato in solitaria al traguardo con il tempo finale h.3.45.21, secondo gradino per Massimiliano Uliana del Keep Mooving, tempo h.3.51.15 e terzo gradino per Ivan Zufferli, libero h.4.00.23. Francesca Scriban, libera, ha vinto la prova femminile con il tempo di h.4.20.04, seconda la Slovena Ana Cufer in h.4.26.20 e terza Sabrina Ellero delle Aquile Friulane h.4.42.10. Unico Cussino al traguardo di questa Ecomaratona, Alessandro Lapenna che ha chiuso in h.5.34.53 (e per aspettare il nostro eroe ho dovuto saltare il pranzo…..  🙂
Le classifiche su: www.tds-live.com

Terza gara il Trail del Collio, km 24,400 con 780 metri positivi, 266 atleti classificati su questa distanza. Vittoria dello Sloveno Ales Zortan, il suo tempo h.1.42.02, seguito da Alessio Milani della Fincantieri Atletica Monfalcone, h.1.46.48 e Nicola Montanile, libero h.1.55.51. Tiziana Casali ha regalato alla società organizzatrice, Maratona delle Città del Vino, una bella soddisfazione vincendo la prova femminile in h.2.15.49, seconda Anna Solari della Maratonina Udinese h.2.21.09 e terza Margherita Fraternali del G.S. Avis Aido Urbino, il suo tempo h.2.24.34. Il nostro Alessandro Drusin ha fatto un garone, classificandosi 11° assoluto e 3° tra gli M 50, Stefano Forgiarini ha fermato il cronometro a h.2.11.29, Araldo Causero h.2.41.18, 3° tra gli M 60,  Ilenia Peressotti prima della partenza era tirata come le corde del violino ma  sulle prime rampe del Monte Quarin se ne è volata via  non prima di avermi gridato “ciao Vito ci vediamo al traguardo” !!, il suo tempo h.3.23.39,  e Vittorio Bosco h.3.31.13. La cussina numero di pettorale 1958 ha dovuto rimanere ai box per problemi fisici ma comunque ha avuto una giornata intera per andare ad assaggiare gli ottimi vini del Collio.
Le classifiche su: www.tds-live.com

Sul Lago D’Iseo 8° edizione della Sarnico Lovere Run, gara sulle sponde del Lago di km 25,250, partenza da Sarnico, attraversamento delle località di Predone, Tavernola Bergamasca, Riva di Salto, Castro e arrivo a Lovere. Vittoria per il Keniano Mburugu James Murithi, il suo tempo h.1.15.54, secondo altro keniano, Kamao Chares Karanja h.1.,16.39 e terzo il Ruandese Muhitira Felicien h.1.17.07. Gara femminile per sara Brogiato del G.S. Areonautica Militare, il suo tempo h.1.28.17, secondo gradino per la Keniana Lagat Ivyne Jerut h.1.31.34 e terzo gradino per l’altra Keniana, Rutto Carolyne h.1.32.04. Per noi c’erano i 3 Moschettieri Andrea Culetto, Gabriele Danesin e Nicola Danesin: i loro tempi: h.1.51.22, h.1.59.09 e h.2.09.24.
Le classifiche su: www.tds-live.com

n quel di padova si è corsa la distanza regina e la Mezza distanza, la classifica della Maratona ha visto salire sul gradino più alto, l’Eritreo Solomon Mogos Shumay con il tempo di h.2.12.23, mentre quella femminile ha vinto l’Etiope Amare Waganesh Mekasha con il tempo di h.2.29.18. Sulla Mezza Maratona ha prevalso il Keniano Kiplimo Victor con il tempo di h.1.02.57, la Portoghese Costa Pontes Ribeiro Sara Caterina ha vinto la gara femminile in h.1.15.50. Altro risultato da incorniciare per Giulia Tardivello, secondo gradino del podio tra le SF 40 e 8° nella classifica assoluta femminile.
Le classifiche su: www.endu.net

Ultima gara in questione per questa settimana la 15° edizione della Mujalonga sul Mar, gara di km 10 che si corre a Muggia. La gara, terminata da 501 atleti, era valida per il circuito del Trofeo Provincia di Trieste. A questo evento hanno partecipato due nostri atleti, Andrea Zanier che ha chiuso in 0.42.58 e Armando Di Palma 0.45.25. Gara vinta da Kipjeren Douglas del Run2gether, il suo tempo 0.29.08, secondo Douirmi Said dell’Atletica Biotekna Marcon 0.30.00 e terzo Boumassa Abdoullah dell’Atletica Brugnera o.30.06. Gara femminile per Tegen Addisalem Belay dell’Atletica Brugnera 0.32.55, davanti a Wanjohi Mary Wangary del Run2Gether 0.33.38 e Yayeh Gedamnesh Mekuanen dell’Atletica Brugnera 0.35.24.
Le classiifiche:wwww.tds-live.com

 

 

Venice Night Trail e Corri Trieste

Notte magica Sabato a Venezia per la 3° edizione della “Venice Night Trail”, Corsa in notturna sui 16 km e 51 ponti da affrontare. Tra competitivi e non competitivi presenti 3000 podisti (numero massimo consentito dagli organizzatori) tutti muniti di torcia frontale e con una carica di adrenalina alle stelle, e che hanno percorso i luoghi più suggestivi di Venezia e angoli forse mai visitati in quanto fuori dal percorso classico che si fa abitualmente quando si visita questa splendida ed unica città. L’arrivo sotto il gonfiabile della finish line  è stato in coppia: infatti Simone Gobbo e Diego Avon, tutti e due tesserati con la società del Tornado, hanno fatto fermare i loro tempi a 0.58.52, terzo gradino del podio per Giuseppe Di Stefano del G.P. Livenza Sacile, 0.59.10. Poteva mancare un nostro atleta tra i primi?  certo che no:  Alberto Serena è giunto 16° assoluto e 2° di categoria in h.1.04.26, a ruota gli altri cussini: Maurizio Bolzon h.1.09.18, Bruno Azzano h.1.10.16, Andrea Culetto h.1.10.40, Gabriele Danesin h.1.14.32, Andrea Zanier h.1.15.36, Cristian Stell h.1.22.11, Viliam Cossettini h.1.29.02, Gianluca Rimicci h.1.40.50 e  Giorgio Zuzzi, che aveva paura che non lo menzionassi nell’articolo  🙂  h.1.43.05. La classifica femminile ha visto Silvia Rampazzo del Tornado salire sul gradino più alto in h.1.03.57, secondo posto per Sharon Giammetta del GA Aristide Coin Venezia 1949 in h.1.06.29 e terzo per Giovanna Ricotta del Tornado h.1.07.33. Le nostre donne: Viviana Menosso ha chiuso in h.1.22.15, Ilenia Peressotti h.1.31.47 e Emanuela Petrigh h.1.47.57.
Le classifiche su: www.tds-live.com

Domenica Trieste ha ospitato la Corri Trieste, gara nel centro città con partenza e arrivo in Piazza Unità d’Italia. Il percorso misurava 10 km, 125 gli atleti classificati e 47 le atlete, oltre alla gara competitiva c’era anche una non competitiva.
Vittoria assoluta per Kisoro Housea Kimeli della Virtus CR Lucca con il tempo di 0.29.26, secondo Rrachik Yassinedell’Atletica Noceto 0.29.33 e terzo Simukeka Jean Babtiste della Orechiella Garfagnana 0.32.10. Il nostro Alessandro Belloni con il tempo di 0.38.30 è salito sul 3° gradino dei SM 45. Gessica Doria della Generali Runners è stata la prima atleta a concludere la gara femminile con il tempo di 0.30.27, secondo gradino assoluto e  secondo SF 40 per la nostra atleta di punta Giulia Tardivello con il tempo di 0.40.34 e terzo per Margherita Spadaro dell’Athletic Club, 0.40.55. L’altra cussina Roberta Radin ha chiuso in 0.48.11, 3° tra le SF 35.
Le classifiche su: www.personalrunners.it

Gare per tutti i gusti

E’ partito anche il 18° Trofeo Provincia di Trieste. Location di questa prova Basovizza, con un percorso che si sviluppava tra l’Italia e la Slovenia.  471 atleti in gara e  vittoria per Giuseppe Puntel, tesserato con lo Sportiamo Trieste, il suo tempo sui km 11,800 è stato di 0.40,50; secondo posto per Giuseppe Pagano della stessa società, il suo tempo 0.42.04, e terzo Fabio Galassi del Cral Electra Sincrotrone 0.42.47. Nella gara femminile ha vinto Federica Bevilacqua della Trieste Atletica, il suo tempo 0.46.39, seconda Giulia Schillano, 0.47.36 e terza Valentina Bonanni dell’Atletica Brugnera, 0.48.12. I colori del CUS Udine erano rappresentati da Alessandro Belloni, 0.46.37 e Roberta Radin, 0.59.29.
Le classifiche su: www.tds-live.com

 

 

Sulla Riviera del Brenta si è corsa la 21° edizione della Dogi’s Half Marathon, partenza e arrivo a Strà (VE). Il percorso si sviluppava sulle due sponde del Brenta, coronato da stupende ville venete, 1805 gli atleti classificati in questa ormai collaudata Mezza Maratona.Vittoria per il Gambiano Ousman  Saiteh con il tempo di h.1.05.46, davanti a Simone Cortiana del Vicenza Marathon in h.1.13.27 e allo Svizzero Roman Kessler h.1.13.42. La gara femminile se l’è aggiudicata l’Etiope  Yayeh Gedamnesh Mekuanen dell’Atletica Brugnera h.1.19.58, secondo gradino per Romanas Rabela Leonida del Team K3 Sport h.1.23.21 e terzo gradino per Anna Bosetto dell’Atletica 2 Sport Noale h.1.24.29. I nostri rappresentanti: Andrea Culetto che ha chiuso in h.1.35.02, Armando Di Palma h.1.44.50 e Mara Bon h.2.10.23.
Le classifiche su: www.tds-live.com

Sulla porta di casa avevamo la 4° edizione del Trail delle Farfalle a Bordano, 46 gli atleti maschi che si sono classificati sulla prova di km 21 con 1900 metri positivi. Gara vinta da Nicola Giovanelli del Team La Sportiva, il suo tempo h.2.35.26, il nostro Giacomo Iaiza è salito sul secondo gradino del podio della classifica assoluta con il tempo di h.2.58.48, terzo gradino per Mirco Lazzara dell’Aldo Moro Paluzza con il tempo di h.3.01.24. La classifica femminile ha visto 10 atlete classificate, gara vinta da Cristina Follador dell’Aldo Moro Paluzza h.3.21.06, seconda Giulia Della Zonca dell’Aldo Moro Paluzza h.3.36.23 e terza Anna Grimaldi, Libera h.4.01.44. Il record maschile della corsa è di Nicola Giovanelli, h.2.22.40 e quello femminile della Slovena Ana Cuffer h.2.59.16.
Il percorso dell’Ecotrail delle farfalle misurava km 14 con un dislivello positivo di +950 metri, 71 i classificati, vittoria di Michael Galassi del Timaucleulis, il suo tempo h.1.28.32, in campo femminile, vittoria per Ana Cufer dell’RGT, il suo tempo h.1.51.32. I nostri alfieri: Francesca Pellizzari h.3.05.24, Ennio Cettolo h.3.14.11 e Simone Bagnariol h.3.27.48.
Le classifiche su: polisportivatrattoriafriuli.com

 

Coppa Friuli, 3° prova a Muzzana del Turgnano

Sabato, vigilia di Pasqua, a Muzzana del Turgnano si è svolta la 3° prova di Coppa Friuli, unica gara di questo fine settimana. La giornata non era nata sotto buoni auspici, anzi, caratterizzata da forti piogge, vento e temperature per niente primaverili. 9300 i metri del percorso, prevalentemente su strade bianche e sterrato, e quasi tutto il campo di gara ha messo a dura prova le 82 atlete e i 271 atleti. La pioggia è venuta  giù copiosa fino a pochi minuti dallo sparo di pistola dei giudici di gara ma poi per tutta la durata della gara stessa siamo stati graziati dal brutto tempo. Steve Bibalo dello Sportiamo Trieste ha messo tutti in fila con il tempo di 0.30.30, alle sue spalle è giunto Francesco Nadalutti dell’APD Tricesimo, 0.30.53 Nicola Semproniel dell’Atletica Sandrin, 0.31.44. L’atleta dell’Atletica Brugnera, Yayem Gedamnesh Mekuan ha regolato la gara femminile in 0.33.08, alle sue spalle è giunta Juliana Driutti dell’Atletica Buja, 0.36.11 e Stefania Leschiutta dell’Atletica San Martino, 0.37.15, Giulia Tardivello CUS Udine al 4° posto nella classifica assoluta e 1° tra le SF 40 in 0.37.17. Gli altri Cussini al traguardo: Stefano Forgiarini 0.37.25, Fabrizio Monai 0.43.25, Claudia Pozzi 0.44.54, Feruccio Marinutti 0.46.20, Francesca Pellizzari 0.46.26, Vittorio Bosco 0.50.00 e Marina De Pieri, 3° tra le SF 60, 0.50.37.
Le classifiche su: www.tds-live.com

Un fine settimana di gare per tutti i gusti

Questo fine settimana è cominciato con la seconda prova di Coppa Friuli corsa Sabato pomeriggio in quel di Bertiolo. 8550 metri di asfalto per i 380 atleti partecipanti e tempo incerto con qualche goccia di pioggia. Nella prima parte di gara si era formato un gruppetto di 4 atleti al comando  mentre le donne erano sgranate già subito dopo la partenza. Arrivo in volata per i maschi ed  ha avuto la meglio Daniele Torrico dell’Atletica Trieste con il tempo di 0.27.22 davanti a Steve Bibalo dello Sportiamo Trieste 0.27.25 e al terzo Lorenzo Masi dello Jalmicco Corse 0.28.00. Erica Bagatin della Maratonina Udinese si è presentata in solitaria sotto l’arco del traguardo in 0.32.20 davanti a Stefania Leschiutta dell’Atletica San Martino 0.32.47 e alla nostra Giulia Tardivello 0.33.53. Bruno Azzano 0.32.44 ha regolato l’arrivo dei nostri atleti in volata con Maurizio Bolzon 0.32.49, Giulia Tardivello 0.33.53, Gabriele Danesin 0.35.24, Stefano Forgiarini 0.35.50, Giorgio Castellarin 0.38.57, Viviana Menosso 0.39.23, Ferruccio Marinutti 0.41.33 e a chiudere Francesca Pellizzari 0.43.46.
Le classifiche su: www.tds-live.com

Nel 2018 ricorre il centenario della fine della 1° Guerra Mondiale e a Vittorio Veneto hanno pensato di organizzare anche una Maratona in occasione della 5° edizione della Maratonina della Vittoria.
I giorni antecedente al 4 Novembre 1918 i soldati Italiani del Regno d’Italia avevano organizzato l’assalto finale alla città per liberarla dall’esercito Austro Tedesco, e  su tutto il nostro territorio occupato ci furono aspre battaglie per sconfiggere il nemico. Per questo l’edizione prima ed unica della maratona è stata denominata “Eroica 15-18” a ricordo di tanti ragazzi morti per il proprio paese e a difesa della propria gente. La partenza di questi 42195 metri dal Viale della Vittoria, dopo un giro piccolo in città si è usciti dal centro abitato per imboccare la vallata verso il comune di Revine Lago, per poi passare nei comuni di Tarzo, Cison di Valmarino e Follina; al 25° chilometro, dopo le salite precedenti, ci hanno fatto percorrere la “salita degli Eroi” di circa 2 chilometri (sembrava di percorrere la salita della Faedis- Canebola), poi il rientro e l’arrivo sul viale della partenza. Dislivello totale  di 600 metri. Organizzazione ottima, tanto personale sul percorso e pubblico nei paesi attraversati, strade chiuse al traffico, senza lamentele o discussioni come succede in altri eventi, una stupenda medaglia all’arrivo come non ne avevo viste mai. Anche questo tipo di percorso per questa distanza non lo avevo mai corso, insomma una Domenica speciale per un evento unico. Fabio Bernardi del Running Team Conegliano assieme a Matteo Vecchietti dell’Atletica Valle Cedra hanno tagliato il traguardo assieme con il tempo di h.2.41.40 e terzo Ivan Geronazzo della Carpos Team h.2.50.54. Elisabetta Mazzocco del Cimavilla Running Team ha chiuso in h.3.12.16, seconda Marta Santamaria dell’Atletica Brugnera h.3.17.47 e terza Manuela D’Andrea della Podistica Cordenons h.3.20.34, al traguardo 919 atleti. Alessandro Lapenna ha chiuso con il tempo di h.3.50.30 (visto l’ottimo tempo è stato chiamato all’antidoping e  stiamo attendendo i risultati delle analisi 🙂   ), bene anche Marina De Pieri, h.5.20.21, Vittorio Bosco, se non ho visto male, dovrebbe essere h.5.39.53. Per me era una Maratona speciale anche perchè proprio Domenica compivo i miei 64 Anni.
Alla 5° edizione della Maratonina della Vittoria si sono classificati in 999 atleti, vittoria per il Keniano Kurgat Gideon Kiplagat h.1.06.44 e per la Etiope Yayeh Gedamnesh h.1.16.00. Anche su questa distanza presente il CUS Udine con Andrea Culetto che ha chiuso in h.1.31.47.
Comunque c’è qualcosa da rivedere tra i nostri atleti:  Alessandro Lapenna arrivato a casa evidentemente non stanco a sufficienza  è andato a giocare a pallone con il figlio, Marina De Pieri il giorno dopo mi scrive “ho fatto un pò di conti e mi risulta che fino ieri ho corso 59 Maratone, siccome in questo Anno ho compiuto 60 Anni, dovremmo correre anche la 60° Maratona vero? “. Ma al CUS Udine c’è qualche psicologo? Giulia pensaci tu!  🙂
Le classifiche su: www.tds-live.com

Infine a Doberdò del Lago (GO)  la “Gradina 8k”, gara sui km 8,300 valida per la Coppa Gorizia. Gli atleti classificati sono stati 215, per noi hanno corso Stefano Bellini SM 50, il suo tempo 0.37.19 e Ennio Cettolo SM 65, il suo tempo 0.44.16.
Le classifiche su: www.polisportivatrattoriafriuli.com