Si è spento Claudio Zamengo

Zamengo_Claudio_RM_Si è spento Claudio Zamengo, personaggio conosciutissimo ed apprezzato nel movimento podistico nazionale, menbro e pilastro nel consiglo direttivo della maratona di Venezia, era il volto più noto della società di servizi e cronometraggio Timing Data Service.
Insime a un socio e un centinaio di collaboratori gestiva la TDS, impresa di rilevamenti di tempi in diverse tipologie di gare, volto conosciuto anche per la sua disponibilità e per la sua cordialità.
Ciao Claudio R.I.P.

 

Il Personaggio “Annalisa Minetti”

Questa settimana non ci sono state gare in zona, e non mi risulta che nostri soci ne abbiano preso parte al di fuori della nostra regione. Per non lasciare il sito fermo, sono andato a SGARFARE nei miei articoli già LOGOpubblicati negli anni, ho scelto questo che secondo mè merita leggerlo. Buona Lettura

Cantante_Annalisa_Minetti_5_9_2011Certe persone anche se con qualche handicap, hanno una forza superiore ad altre, perchè devono misurarsi con se stesse, con gli altri,  con le barriere architettoniche e, cosa più grave,  con la poca intelligenza di tanti  che ritengono di essere superiori. E così è questa persona,  Donna, Mamma, Cantante, Atleta e per giunta anche Bella.

Ma perché, e cosa c’entra questo personaggio con lo sport in generale e con l’atletica in particolare? C’entra e come se c’entra! Intanto vediamo di chi sto parlando:  il suo nome è Annalisa Minetti,  nata a Rhò in provincia di Milano il 27 Dicembre 1976; Annalisa ha cominciato già subito dopo a essere nata a far sentire la sua voce penetrante, tanto che il medico del reparto disse alla mamma che questa bambina sarebbe diventata una cantante. Così non fu, almeno non da subito. A 5 Anni Annalisa cominciò a fare i primi passi di danza e andò avanti per 4 Anni; a 15 Anni aiutata Annalisa_Minetti_5_9_2011dallo zio Michele, cantante che le  insegnò i trucchi del mestiere, comincia ad esibirsi nei piano bar tra Crema e Cremona, proponendo Cover di Prince, Ray Charles, Celine Dion e Aretha Franklin; nel frattempo si iscrive a ragioneria e consegue il diploma nel 1995. Con i Perro Negro partecipa a Sanremo Giovani;  nel 1996, Anno in cui Annalisa viene messa a dura prova dalla vita, nella musica ottiene svariati rifiuti dalle case discografiche e tra Aprile e Maggio dello stesso Anno le viene diagnosticata la retitinite pigmentosa e la degenerazione maculare. Annalisa stà vivendo un momento triste e difficile, ma nel Luglio 1996 comincia a rialzare la testa e decide di posare nel fotoromanzo di “Nous Deux” (settimanale francese), seppur non abbandonando mai la musica. Una sera mentre si stava esibendo in un piano bar, le proposero di sfilare per Miss Lombardia, sfilò e vinse; nel 1997 sfilo a Miss Italia e si classificò 7°, ma la cosa più importante risultò vincitrice morale e dimostrò che non era solo bella ma anche una artista e soprattutto una cantante;due mesi dopo era a Sanremo Giovani dove vinse con la canzone “L’eroe che sei tu”, l’Anno dopo (1998) altro Sanremo, nella sezione Nuove Proposte e altra vittoria con “Senza te o con te” di diritto passa alla finale con i big e vince anche in questa sezione. Da qui un’interminabile serie di album e di successi, nel 2007 riceve la laurea ad Honoris Causa in Scienze della Comunicazione, nello stesso anno rimane incinta e il 3 Gennaio 2008 diventa madre di un bel bambino. Tra una trasmissione e l’altra e tra una serata e l’altra, la sua carriera di cantante va alla grande, partecipa ad una Campagna Benefica con CBM Italia con missione in Bolivia per ridare la vista a più di 30000 donne cieche.

Minetti_Annalisa_5_9_2011Adesso veniamo alla seconda parte: nel 2010, dopo avere già avuto sia tanti dispiaceri che tante soddisfazioni dalla vita e dalla carriera, Annalisa realizza uno dei suoi più grandi sogni, diventare anche un’atleta di valore assoluto dimostrando nel Maggio 2011 di essere un’atleta di spessore internazionale, conseguendo la migliore Prestazione Mondiale dell’Anno in Francia sui 800 metri con il tempo di 2.24.76 per poi ripetersi ai Campionati Italiani Assoluti, sempre sulla stessa distanza con il tempo di 2.25.21. Il suo prossimo obiettivo e il suo prossimo sogno, che sono convinto riuscirà a realizzare, sono le Paraolimpiadi di Londra 2012 e intanto, tra un allenamento e l’altro, continua con le sue serate di cantante. Prima di gareggiare in pista, Annalisa correva in bicicletta e anche con buoni risultati, ma dopo aver provato la corsa ha capito che lì si esprimeva ancora meglio.

Vediamo ora alcune gare disputate in questi ultimi 15 Mesi: il 2 Aprile 2010 a Montecatini un Duathlon, il 28 settembre 2010 a Cava dei Tirreni, il 3 Ottobre 2010 a Velletri 1500 metri, Record Italiano con 5’.16’’.54, il 16 Ottobre 2010 800 metri, Record Italiano 2’.32’’.90, 22 Gennaio a 5_9_2011_Minetti_AnnalisaAncona, qualificazione Mondiali Indoor con la conferma di sui 800 metri con 2’.32’’.90, 12 Marzo 2011 Ancona, Campionati Italiani Indoor, 400 metri 1° classificata e Record Italiano con 66’’.10, 13 Marzo 2011 Ancona, 800 metri 1° classificata e Record Italiano con 2’.32’’, 23 Marzo 2011 a Milano, Manifestazione per Doppia Difesa in Spinning, 3 Aprile 2011 a Montecatini Duathlon 3° classificata, 10 Aprile 2011 a Numana (Ancona) 10 km corsa “Testimonial”, 16-17-18 Maggio 2011 a Aix Les Bains (Lione) Francia Meting Atleti Internazionali Record Miglior Prestazione Mondiale 2010/2011 con gli 800 metri in 2’.24’’.76, 21-22 Maggio 2011 Forum di Assago, Campionati Italiani 400 metri in 62’’ e gli 800 metri in 2’.26’’, il 3 Luglio 2011 a Padova ai Campionati Italiani  sui 800 metri  ha fermato il cronometro a 2’.25’’.21. Nonostante i molti impegni artistici e un piccolo infortunio, non è andata lontano dalla sua Prestazione Mondiale e il 18 Settembre 2011 all’Arena di  Milano gareggerà alla 12° edizione della “Notturna di Milano” nei 1500 metri.

Annalisa Minetti gareggia nella categoria ipovedenti T 11, è allenata e seguita dalla lepre Andrea Giocondi, ex Olimpionico di Atlanta 1996 e laureatosi in scienze motorie IUSM Roma nel 2007.

Ma tra le tante belle notizie ce ne deve essere sempre una meno bella:  a Londra 2012 la gara sui 800 metri (proprio quella nella quale Annalisa và meglio) non ci sarà. Ci saranno i 400 metri e i 1500 metri, e tra le due gare, Annalisa probabilmente sceglierà i 1500 che sono più vicini alla sua portata.

Le notizie e le foto sono di Annalisa Minetti5_9_2011_Annalisa_Minetti

 

Alcuni numeri sulla Maratona

maratona-di-romaCome ogni Anno a fine Dicembre si tirano le somme per analizzare la stagione appena conclusa. In questo logocaso vediamo cosa è successo nel mondo della Maratona, la gara regina più “amata/odiata” dagli atleti, la gara sulla canonica distanza dei 42195 metri che ti può dare tante gioie ma anche tante delusioni. Molti sono gli atleti che si allenano, soffrono, si sacrificano per questa gara, e magari poi vedono sfumare tutto il loro lavoro in pochi minuti o in pochi chilometri, oppure riescono a fermare il proprio cronometro su tempi importanti con grosse soddisfazioni. Questo è il mondo della Maratona, chi l’ha già corsa può capire e probabilmente ha provato queste sensazioni, chi non l’ha ancora corsa non può capire quello che si perde, e se la si è corsa una volta probabilmente si andrà a cercarne un’altra per trovare altre emozioni. Piangere o vedere qualcuno piangere al traguardo non sono cose da bambini:  è solo la MARATONA.
Ma vediamo alcuni numeri dell’Anno appena concluso. In Italia nel 2016 ci sono state 61 tra Maratone e firenze-marathonEcomaratone, rispetto al 2015 ce sono state rispettivamente 9 in più e 4 in meno con un incremento di 4000 atleti. Nella classifica vediamo prima Roma con 13881 classificati con segno positivo, Firenze in negativo con 8215 e Venezia in negativo con 4620. Dal 2017 ci saranno solo due calendari, quello Nazionale e quello Internazionale, e ciò comporterà un aumento di costi per gli organizzatori. Infatti già da un pò di tempo stanno aumentando le Ecomaratone ed i Trail che hanno costi più contenuti a livello di tasse o balzelli. Nella classifica mondiale vediamo sul gradino più alto del podio New York con 51350 classificati, seconda Parigi 41700 e terza Chicago 40600, in Europa Parigi ha avuto  41700 classificati, Londra 37000 e Berlino 27850. Le Maratone italiane con meno classificati: Maratona di Volture 38, Maratona dei Templari 43 e l’Ecomaratona di Cuneo 50. Per quanto riguarda la nostra Regione l’Ecomaratona del Collio che si corre a Cormons ha avuto 169 classificati, la Maratona dell’Unesco che da Cividale del Friuli arriva a Aquileia 384 e la Maratona d’Europa (che non si correrà almeno nel 2017) 622. Probabilmente anche nel 2017 perderemo qualche maratona-veneziaMaratona (vedi la Maratona delle città del Vino e quella d’Europa), ma ne troveremo altre nuove, come la Maratona dello Stelvio e la Piave Marathon, e chissà quante altre.

22° Campionati Mondiali Master Stadia – Perth (AUS) 26 Ottobre 6 Novembre

logoperth2016

 

Dal 26 Ottobre al 6 Novembre a Perth in Australia si disputerà la 22° edizione dei Campionati Mondiali Master Stadia e l’Italia dell’atletica OVER 35 sarà sui campi di gara con 56 atleti e 23 atlete. Purtroppo visti i tempi non facili e vista la distanza che ci separa da questo continente, saremo presenti con solo 79 atleti mentre nelle edizioni passate eravamo con numeri importanti e con atleti che facevano invidia anche agli assoluti. Molte edizioni sono state organizzate in Europa e diverse in Italia,  molti nostri atleti hanno già gareggiato in questa stagione agli Europei Master Indor di Ancona, e alcuni dei quali hanno anche vinto. Nell’ultima edizione di questi Campionati Mondiali, che si sono disputati a Lione in Francia, abbiamo conquistato 76 medaglie ma a fronte di 400 nostri atleti azzurri partecipanti. Gli impianti dove si svolgeranno le diverse prove saranno: l’impianto principale il Western pict0067AustraliaAthletics Stadium a Mount Claremont, il secondo l’Ern Clark Athletic Centre a Cannington, le prove di marcia nella zona di Perry Lake, la campestre toccherà la riserva di Alderbury, mentre la Maratona e Mezza Maratona saranno sulle sponde del fiume Swan a Elizaberth Quay. Martedì 25 ottobre alle ore 18.30 (12.30 in Italia) ci sarà la cerimonia inaugurale.
Tra i 79 atleti che già stanno gareggiando o si apprestano a gareggiare c’è anche un nostro corregionale, Vojko Bratina, tesserato con il G.M. Gorizia, che nella categoria M45 gareggerà sui 1500 – 5000 – 10000 – nel Cross e nella Mezza Maratona.
Io ho avuto la fortuna di partecipare a 7 edizioni dei Campionati Europei Master sia strada, stadia e indoor pict0105e  a 6 edizioni dei Campionati Mondiali Master, stadia e strada. Nel 2006 a Poznan in Polonia in occasione dei 15° Campionati Europei Europei Stadia (in quegli anni correvo nella categoria M50) ho conquistato, dopo 4 quarti posti, la medaglia di bronzo a squadre per nazione:   assieme a me sul podio sono saliti  Adriano Boldrin della provincia di Venezia e Dino Toson della provincia di Padova. Grande soddisfazione non solo per me  ma anche per Marina De Pieri, che alla sua prima partecipazione ha vinto la medaglia di bronzo, sempre in maratona, ma nella prova singola.
cimg0143In passato in Friuli abbiamo avuto diversi campioni, sia Europei che Mondiali, tanti medagliati che affrontavano prima la preparazione e poi le gare con una professionalità da invidiare e affontando non pochi problemi:  basti pensare che ogni singolo atleta si deve pagare le iscrizioni alle gare, l’abbigliamento, gli spostamenti e gli alberghi, la federazione non pensa a nulla. Come dicevo, in passato avevamo un bel gruppo della Nuova Atletica del Friuli con la plurimedagliata di Tarvisio, Brunella Del Giudice, compagne di squadra l’udinese Anna Flaibani, Pasqualina Cecotti di Lauzacco, l’udinese Martino Cuder, il tarvisiano Enzo Bertolissi, la Iole Sellan, diversi triestini e goriziani. Ora abbiamo Elena Cinca dell’Atletica Brugnera che ci regala tante soddisfazioni nella marcia. Per seguire le gare basta collegarsi al sito dell’evento o quello della FIDAL.
Il sito: www.perth2016.com
www.fidal.it