Staffetta CUS Udine numero zero

Quale cosa migliore se non trascorrere una serata con temperature tropicali con persone che amano e condividono la tua stessa passione e per giunta tanto più giovani di te!   è quello che abbiamo fatto alcune sere fa presso il Pala Cus di Udine, in occasione della “Staffetta CUS Udine numero zero”.

Era già da qualche settimana che sentivo parlare delle prove ufficiali di una staffetta che verrà organizzata nel 2013 dai ragazzi e dalle ragazze del CUS Udine e così alcune sere fa ci siamo trovati presso il Pala Cus di Udine:  Renzo Roiatti, Luca Narduzzi e Bruno Azzano erano gli addetti al percorso, le ragazze alle iscrizioni e al ristoro finale a base di cibi solidi e birre. Dopo le iscrizioni, il sorteggio delle squadre composte da una ragazza ed un maschio,  il via alle ore 19.30 su  percorso misto sterrato/asfalto di poco più di 1800 metri. Per le ragazze un giro, il cambio ai ragazzi che avrebbero  percorso due giri e di nuovo il cambio alle ragazze per un altro giro. Purtroppo per mancanza del numero legale di ragazze, tre maschi hanno dovuto “fare le donne” e così Francesco Magrini, Luca Narduzzi e Simone Pertoldi sono stati penalizzati di 1 minuto sul tempo impiegato per essere messi in linea con i tempi delle ragazze. Al primo cambio Luca Narduzzi dà il cambio a Vittorio Bosco, Claudia Pozzi a Renzo Roiatti e Alexandra Ignat a Bruno Azzano e via via tutti gli altri, i più forti recuperano sui meno forti e sui più anziani, come Vittorio Bosco e Giorgio Zuzzi, dopo due giri di nuovo cambio con le ragazze per il loro secondo e ultimo giro, alla testa della corsa  Renzo Roiatti, Bruno Azzano e la novità della serata Denis Casarsa.  Niente pettorali e numeri, il testimone, una collana di fiori che doveva essere portato dall’atleta che era in gara e al cambio veniva passato al compagno o alla compagna.

La classifica dopo quattro giri totali di 1800 metri ha visto la coppia Claudia Pozzi e Renzo Roiatti, vincitori in 26’.44’’, secondo gradino per Alexandra Ignat e  Bruno Azzano 27’.26’’ e a completare il podio Viviana Menosso e Denis Casarsa 27’.39’’; seguono: Juliana Driutti e Fabio Peressutti 28’.21’’, Francesco Magrini e Dario Maurigh 29’.18’’, Luca Narduzzi e Vittorio Bosco 30’.05’’, Simone Pertoldi e Alessandro Lapenna 30’.36’’, Ilenia Peressotti e Gabriele Danesin 30’.47’’, Romina Pertoldi e Giorgio Zuzzi 30’54’’, Milena Osualdini e Mauro Baldan 31’03’’, Chiara Pugnale e Marco Musigh 31’09’’, Silvia Loschi e Gianpaolo Amaduzzi 32’51’’, Marinella D’Antoni e Andrea Zilio 34’51’’ e Marina De Pieri e Villiam Cossettini 34’55’’. Miglior tempo femminile per Juliana Driutti 6’31’’ e maschile per Luca Narduzzi 6’16’’, cronometrista e fotografa Fernanda De Rose , massaggiatrice Michela  Nardone. Ma la cosa più importante è stata una serata riuscitissima e con tanto divertimento. L’appuntamento è per il 2013 con questa  staffetta con una formula nuova, ma comunque, a parte l’agonismo, a primeggiare dovrà essere l’intento di trascorrere qualche ora tra persone che amano la corsa, la compagnia e la gioa dello stare insieme.

Testo di Vittorio Bosco, foto di Fernanda De Rose