I percorsi della memoria

L’ultima domenica di settembre Longarone ospita da anni una gara/corsa/camminata dall’aspetto del tutto particolare. Il nome e il luogo possono suggerire qualcosa anche se la gran parte di voi non era ancora nata quel 9 ottobre 1963 quando la frana del Monte Toc provocò l’onda che dalla diga del Vajont seppellì i paesi di Erto, Casso, Longarone, Castellavazzo e altri. Quasi 2000 i morti dei quali molti non ritrovati.
E’ anche per non far cadere nell’ oblio le responsabilità umane che furono la causa di tutto questo che il Comune di Longarone organizza questa manifestazione.
Tre i percorsi  che i 5.500 iscritti possono scegliere: 10, 17 e 25 km. Il percorso lungo è ovviamente il più bello e anche il più impegnativo. Si parte da Longarone e piano piano si sale nella stretta valle con l’imponente diga sempre più vicina.
Si entra poi dentro la diga stessa (occasione unica per poterlo fare), percorrendo le gallerie scavate nella roccia per poi uscire e attraversare il cordolo superiore. Un’immagine spettacolare, lo strapiombo sulla valle, le verdi acque e le cascate del torrente Vajont, un minuto di raccoglimento col pensiero rivolto alle vittime della tragedia e poi via di nuovo. Si attraversa la frana con il paesaggio che negli anni è mutato, dove prima c’erano solo terra e sassi ora sono nati gli alberi. Si arriva a Erto, si attraversa la parte vecchia del paese, quella rimasta in piedi e disabitata dopo il disastro, si sale alla parte nuova e poi, percorrendo il vecchio sentiero utilizzato dai Carbonai si sale ancora verso Casso. Da qui una ripida discesa riporta a Longarone. Un corsa quindi simile ad altre ma allo stesso tempo diversa, un tuffo nella bellezza della natura, un omaggio a chi si è visto rovinare l’esistenza dalla negligenza umana. Il cronometro? oggi più che mai un particolare senza importanza. Marina e Vittorio.

Pubblicato in Gare.

Beh! Ragazzi…

…che dire…oggi e’ stata una bella giornata. Una giornata di sport, una giornata di corsa,  una giornata delle nostre.

Notoriamente, a chi scrive queste righe la mezza di Udine non piace per vari motivi, ma allo stesso tempo  ritiene che sia giusto partecipare  in massa alla  corsa piu’ importante della propria citta’. E cosi’ penso e spero che per tutti voi sia stata una bella giornata, per chi era all’esordio, per chi si è migliorato, per chi ha perso o ha vinto  la scommessa,  per chi comunque ha corso cercando di dare il meglio di se’.

E mentre tanti di voi grondavano sudore sul porfido cittadino, Nicola Azzano faceva il suo esordio in una gara in pista correndo  i 1000 metri del Campionato Regionale in 2.52.14

Beh! Ragazzi… che dire… Se il buongiorno si vede dal mattino…..

Classifiche su www.tds-live.com e www.fidalfvg.it

 

Pubblicato in Gare.

CUS sul podio al Campionato Regionale CSI

Domenica 16 settembre a Lignano Pineta si sono assegnati i titoli di Campioni Regionali CSI di Corsa su Strada.
Il percorso di mt. 9700 prevedeva la partenza da Lignano Pineta nei pressi del Kursal quindi percorrendo il lungomare Kechler si entrava nella pineta del Villaggio Getur attraversato il quale entrava a Lignano Sabbiadoro percorrendo il Lungomare Trieste e il lungomare Marin, giro di boa e all’indietro lo stesso percorso fino al traguardo situato in piazza M.D’Olivo.
La classifica assoluta maschile vede al primo posto Giuseppe Puntel (Timaucleulis) seguito da Renzo Roiatti (Atletica Buja) e Carlo Spinelli (Atletica Buja). In campo femminile dominio di Vania Monticolo (Trattoria Friuli), seguita da Elena Cinca (Jalmicco) e Cella Zalima (Carniaatletica Tolmezzo).
Assegnati anche i titoli regionali per categoria: cat. Amatori Femminili “A”  VANIA MONTICOLO,  Senior Femminili ALEXANDRA IGNAT, e Amatori maschili “A” RENZO ROIATTI.
Complimenti ai nostri Atleti.
classifica Lignano 2012 

Pubblicato in Gare.

Staffetta Buttrio e altro

Si è conclusa la settima edizione della 24x1ora – 6×1 ora e 1×6 ore organizzata a Buttrio l’8 e 9 settembre 2012.

Tre le squadre cussine presenti:
La squadra “C” formata da Francesco Tamigi, Alexandra Ignat, Cristian Stell, Bruno Azzano, Viviana Menosso e Luca Narduzzi si e’ classificata al primo posto con 99 giri e 88,654 Km percorsi.
La squadra “U” formata da Ilenia Peressotti, Alessandro Lapenna, Denis Casarsa, Milena Osualdini, Marina De Pieri e Raffaele Lombardi si e’ classificata al 79 posto con 79 giri e 72,666 Km percorsi.
Infine la squadra “S” formata da Villiam Cossettini, Massimo Corsi, Chiarandon Mauro, Marinella D’Antoni, Trovarelli Alessandro e Michela Nardone si e’ classificata al 78 posto con 78 giri e 70,587 Km percorsi.
Alexandra Ignat, vincitrice di categoria, si è guadagnata l’iscrizione gratuita alla mezza di Buttrio.
Antonio Margiotta si è invece sciroppato le 6 ore in solitaria con 81 giri percorsi e 73,067 km che gli hanno valso il secondo posto assoluto.
Classifiche su Tds-Livefoto qui.
Sempre sabato 8 settembre la rinnovata edizione della “su e ju pe Sclavanie” ha visto Vittorio Bosco sul percorso della maratona e Fabio Peressutti sul percorso dei 30 km.
La bellissima giornata di sole ha accompagnato i nostri “su e giu” per strade sterrate e sentieri da San Pietro al Natisone fino alla cima del Matajur (per il percorso della maratona) e ritorno.
Domenica 9 anche  la Sky race del Piancavallo con Alfieri Olivo classificatosi al 63mo posto in 3.11.14

Pubblicato in Gare.