Insegnamento di vita…

… in questa trasferta… Insegnamento da un ragazzo di neanche sedici anni.. Sacrifici impegno dedizione e tanta tanta determinazione.. La gara.. Un titolo italiano in palio.. Mesi di preparazione ogni cosa nel minimo dettaglio e un sogno: indossare una maglia tricolore.. Disciplina sportiva e nella vita.. Sacrifici tanti tantissimi e una voglia di dimostrare finalmente quello che x cui si ha lavorato tanto.. Campo gara .. Tensione.. Sguardi tesi e sorrisi di cortesia ma con la testa si è già su quella linea di partenza.. Lo sparo.. 2500 metri corsa 10 km di bici e 1000 metri corsa.. Viareggio ..Campionati Italiani di Duathlon.. Pioggia incessante da tutta la notte.. Con dei respiri ogni tanto ..ma vento e freddo non da una giornata di fine aprile.. Via! primo giro quella uscita da dietro la siepe mi riempie di tensione ma eccolo, è nei primi è lì e corre come mai l’avevamo visto.. Ci passa davanti e le urla si fanno grida.. Sì,  lì fra i top a gestire la gara.. Secondo giro sempre avanti e la pioggia inizia nuovamente a cadere.. Zona cambio primo cinque.. Uscita e via.. Il cuore in gola quando nel gruppo di testa del primo giro bici i colori bianco e neri e quel casco rosso non ci sono.. Increduli .. Secondo gruppo e nulla ..sguardi preoccupati si ricercano x aver la rassicurazione di non aver visto bene.. Troppo tempo è passato.. Ma eccolo ..le grida ricominciano ma sono grida a cuore spezzato perché tutti noi abbiamo capito che è successo qualcosa.. Una mano con un rigo di sangue e il body rotto fanno capire l’accaduto.. Una curva .. Asfalto bagnato.. Gomma davanti che ti porta a terra sull’ asfalto.. E chi sa cosa è passato nella testa di quell’atleta in quel momento.. Ma l’atleta non è un atleta qualunque ma uno con la A maiuscola.. Si rialza .. Prende la bici e cerca di recuperare più che può quel sogno in cui crede.. Secondo giro in bici e poi il terzo e lì lotta nelle retrovie consapevole che oramai quel podio è lontano.. Ma non si ferma.. Non getta la bici.. Non si arrende.. L’ultima frazione corsa e una progressione tra rabbia e delusione .. Ma vedere davanti quel sogno lo spinge ancora ad andare più forte.. Non molla, anzi, spinge e negli ultimi metri verso il traguardo sembra un ghepardo ferito ma con la determinazione che mai in nessuno, in vita mia, ho visto..molti avrebbero abbandonato tutto e si sarebbero incazzati con il mondo intero, con quella pioggia, con quella curva .. Ma invece questo Atleta mi ha insegnato che essere grandi e vincenti vuol dire anche questo finire nonostante tutto.. Stringere la mano al vincitore e il giorno dopo rimettere le scarpe ai piedi e ricominciare per qualcosa in cui si crede, x qualcosa in cui lottare.. Xche un giorno ,Nico, sono convinta che il sole meritato arriverà!!! Grazie x le emozioni vere che ci hai regalato!
Ilenia

Pubblicato in Gare.

… Mondo dello sport e soprattutto della corsa in lutto per quanto accaduto ieri a Boston.
Federico Giorgione aveva chiuso in  3.50.34   arrivando quindi circa una ventina di minuti prima dello scoppio delle bombe.
Logicamente il crono passa in secondo piano rispetto alla vita, alla libertà di scelta di ognuno di noi che, è ovvio, deve rispetto a tutti gli altri.

Vienna invece ha visto Denis Casarsa chiudere la maratona  in 3.36.27  ma…. altre cose (queste sì positive) sono accadute, delle quali sentiremo i commenti a viva voce    🙂

Terza prova di Coppa Friuli a Tolmezzo in una splendida giornata di sole e lungo un bel percorso inedito di oltre 11 km . Alla sua prima prova nel circuito 2013 Vania Monticolo non ha mancato di centrare l’obiettivo del primo posto assoluto in 0.43.12;  ottimo anche il secondo posto di categoria di Alexandra Ignat  TF in 0.51’28’
412 i classificati, 19 i cussini presenti.
Classifica su: www.tds-live.com

Pubblicato in Gare.

Maratona di Boston

Doveva essere il solito resoconto del fine settimana. In ritardo per poter parlare della Maratona di Boston che come al solito si corre di lunedì e che quest’anno vedeva la partecipazione anche di Federico Giorgione. Federico sta bene, e’ scosso ma sta bene. Per altri non e’ così. Anche il nostro mondo non e’ più immune dalLa violenza di questo tipo.

Un pensiero per chi era li’ per un giorno di festa e ora non c’è più e per chi sta soffrendo.

Resoconto

Campionati Italiani CSI:
In apertura di  questo resoconto settimanale è obbligo menzionare la nostra supewoman Vania Monticolo, reduce dalla partecipazione ai Campionati Italiano CSI svoltisi ad Acqui Terme il 7 e 8 aprile.
Vania sabato si è classificata al quinto posto nella sua categoria (Amatori A – 2900 mt. in 12.02), mentre domenica, assieme alle compagne di squadra Beatrice Fabiani, Elena Cinca, Zalima Cella e Francesca Dassi, ha conquistato il primo posto assoluto nella staffetta femminile in 19.10, regolando le agguerrite avversarie del Veneto e Lombardia. Complimenti.
Classifiche su fidal

Trail del Collio
Domenica 7 Aprile 2013, in una giornata assolata, tiepida e ventosa, a Cormons (GO) si è svolta la 1° edizione del Trail del Collio, tre i percorsi, km 25 competitiva con mt. 600 positivi, una 11 e una 5 km non competitive.
La km 25 ha visto 392 classificati, duro il primo pezzo sulle salite verso la sommità del Monte Quarin, verso il 10° km panorami mozzafiato e poi fino all’arrivo continui saliscendi, organizzazione ottima, percorso stupendo e buona la partecipazione.
Il CUS Udine era ben rappresentato con 7 atleti: Alfieri Olivo ha chiuso in h.2.05.27, Gabriele Danesin h.2.22.49, Romina Pertoldi h.2.27.04, Marco Musigh h.2.34.37, Vittorio Bosco h.2.34.39, Marina De Pieri h.3.01.31 e Alessandro Drusin, ritirato. 
Le classifiche su: FIDAL FVG

Coppa Friuli
Alla 2° prova di Coppa Friuli, gara svolta a San Martino al Tagliamento (PN), hanno partecipato 9 Cussine e 13 Cusini, miglior piazzamento per Alexandra Igant, 4° di categoria.
Ottavo posto nella classifica di società in campo maschile e secondo posto in campo femminile.
Le classifiche su: TDS

Maratonina dei Dogi
Alla 16° edizione della Maratonina dei Dogi, con partenza e arrivo da Fiesso D’Artico (VE), si sono classificati in 1860 atleti su un percorso veloce e affascinante sulle sponde del Brenta e coronato dalle stupende ville venete.
Anche qui il CUS Udine era rappresentato con tre atleti: Andrea Liberale che ha chiuso i 21,097 km in h.1.29.20, Andre Marchiol h.1.37.57 e Salvatore Puleo h.1.40.48.
Le classifiche su: SDAM

Domenica 14 Aprile, 3° prova di Coppa Friuli a Tolmezzo, ore 9.30 km 10,900, organizzata dalla Carniatletica.

Unesco Cities Marathon

di Vittorio Bosco

Buona la prima! La 1° edizione della Unesco Cities Marathon, valida come campionato italiano, è stata gestita e organizzata con maestria, in una giornata all’inizio incerta per le situazioni climatiche. Poi con il passare delle ore si è affacciato un tiepido sole ma accompagnato da un vento fastidioso che ha ostacolato non poco gli atleti. 246 i classificati nella Maratona, 117 le Staffette e 85 i partecipanti alla Julia Augusta. La gara sui canonici 42,195 è stata vinta da Ruggero Pertile dell’Assindustria Sport Padova, h.2.16.20, davanti al Keniano Serem Benjamin, h.2.19.27 e Massimo Leonardi del GS. Valsugana Trentino, h.2.27.38. La gara femminile è stata dominata da Elisa Stefani della Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana, h.2.40.53, seconda l’Etiope debelu Shewaye Gemechh, h.2.43.41e terza la Keniana Tallam Rebecca Jerotich, h.2.52.22.

Sei i nostri Cussini che si sono cimentati sulla Maratona: a tagliare per primo il traguardo di Cividale del Friuli è stato Antonio Margiotta, h.3.15.02,

Antonio Margiotta

Antonio Margiotta

a seguire Fabio Peressutti, h.3.33.27, Federico Giorgione, h.3.48.19, Vittorio Bosco, h.4.20.55, Giorgio Zuzzi, h. 4.56.26 e Marina De Pieri, h.5.12.28.

Fabio Peressutti

Fabio Peressutti

Quattro invece le staffette del CUS Udine: nel primo tratto da Aquileia a Palmanova di km 15,600, ha cambiato per prima Juliana Driutti in h.1.12.23 con Stefania Lesa h.2.27.29, che ha coperto il tratto da Palmanova a Cividale del Friuli di km 26,595, Claudia Pozzi h. 1.16.08 con  Andrea Marchiol in h.2.13.13,   Castellan Samanta 1.26.42 con Silvia Loschi 3.04.27, Marinella D’Antoni h.1.28.11 con Agnese Amorosi h.3.11.54.
Presenti anche  Sergio Candotti 1.08.48 con Luca Pettarini 2.23.35 e  Daniela Drigo h.1.16.10 con Daniele Bagatto h.2.23.37.
Questo il resoconto di questo fine settimana per gli atleti e le atlete del CUS Udine. Nel prossimo week end molti saranno impegnati con la 2° prova di Coppa Friuli a San Martino al Tagliamento (PN) e nel Trail del Collio al quale parteciperanno: Vittorio Bosco, Gabriele Danesin, Marina De Pieri, Alessandro Drusin, Marco Musigh, Alfieri Olivo e Romina Pertoldi. Chi invece vuol correre un 10000 collinare può andare alla 39° edizione della Marcia Verde di Savorgnano al Torre.

Le classifiche della Unesco Cities Marathon su tds-live
Altre immagini nella sezione FOTO

Pubblicato in Gare.