Un fine settimana all’insegna della pioggia

dsc01520Sabato era una giornata da divano e tv  ma ormai chi aveva deciso di partecipare alla staffetta del Trofeo logoEurolls di Grions al Torre non poteva tirarsi indietro. Gli organizzatori non erano tanto convinti se partire o annullare visto il percorso quasi proibitivo, con tanta acqua e fango, ma ormai il tendone era pieno di atleti e si doveva cominciare. 37 le squadre che hanno partecipato, una bella gara sia femminile di 3 km che quella maschile di km 6,300;  la frazione femminile ha visto tagliare il traguardo con ampio margine Daniela Morassi dell’Aldo Moro Paluzza su Arianna Del Pin dell’Atletica Buja, Dimitra Theocharis dell’Aldo Moro Paluzza, Giulia Franceschinis dell’Atletica Buja e Eleonora Polo della Gemona Atletica e via via tutte le altre; il primo cambio maschile ha visto i ragazzi della Gemona Atletica recuperare metro su metro gli atleti davanti, al secondo cambio si sono trovati dal 5° al 1° posto e così fino all’arrivo del 3° frazionista. Eleonora ha passato il testimone dopo 0.12.15 di gara, Francesco Nardone dopo 0.31.57, Guido Londero dopo 0.52.22 e Tiziono Moia ha fatto fermare il cronometro dopo h.1.12.20, secondo gradino per l’Aldo Moro Paluzza e terzo Polisportiva Tricesimo. Nella classifica squadra alpina ha prevalso l’ANA sezione di Cividale, tra gli Under 45 l’Atletica San Martino e tra gli Under 55 il CUS Udine/Dopolavoro Ferroviario con Marina De Pieri, Ennio Cettolo, Roberto Didonè e Vittorio Bosco.
Le classifiche su: www.polisportivatrattoriafriuli.com

corsa-in-montagna-la-premiata-ditta-wyatt-e-confortola-conquista-la-decima-euromarathon-eco-trail-della-penisola-di-muggia-4Altra gara bagnata: domenica mattina si è corsa la 10° edizione dell’EuroMarathon, Eco Trail della penisola di Muggia di km 25, quasi 500 gli atleti tra la gara lunga e quella di km 10,. Sul percorso di km 25 presente il Cussino  Marco Matteazzi che ha chiuso in h.2.24.33. Il Neozelandese Jonathan Wyatt, Olimpionico di Atlanta 1996, 6 volte Campione Mondiale Corsa in Montagna,  ha controllato la gara e gli avversari fino all’ultima salita, i compagni di gara non hanno tenuto il suo ritmo, e così si è presentato sul traguardo posto all’interno del centro commerciale “Le Torri” dopo h.1.52.00. La gara femminile ha visto il dominio dall’inizio alla fine di Antonella Confortola, atleta della Forestale, Olimpionica di Sci di Fondo, Vice Campionessa Mondiale in carica di Corsa in Montagna, Antonella ha chiuso in h.2.15.17.corsa-in-montagna-la-premiata-ditta-wyatt-e-confortola-conquista-la-decima-euromarathon-eco-trail-della-penisola-di-muggia
Le classifiche su: www.fidal.it

newyork2016_vincitoriGli Italiani hanno tanti Record alla Maratona di New York, sia come vittorie ma anche come partecipazione. In questa edizione eravamo 2819 atleti iscritti, 2713 i classificati, mentre gli iscritti in totale erano 60.945. Nella classifica come numero di iscritti eravamo secondi dietro solo agli americani. La gara è stata vinta dal ventenne Eritreo Ghirmay Ghebreslassie in h.2.07.51 e dalla keniana Mary Keitany , già al 3° sigillo a New York, in  h.2.24.26. Suggestivo il percorso, la partenza da Staten Island sul ponte di Giovanni da Verazzano, dopo la divisione in 3 diversi percorsi, al 13° km il ricongiungimento nei pressi di Flatbush Avenue, al 25° ingresso a Quennsboro Bridge, Bronx, poi  Medison Avenue Bridge e arrivo a Central Park.
Molti anche i Friulani in questa edizione:  l’Udinese Valentina Vianello è giunta per prima tra i nostri corregionali al traguardo in h.3.24.44. Gli altri targati UD: Luca Rocco h.3.30.38, Carlo Ramparelli h.3.53.17, Simone Oliva h.3.57.50, Axel Ienna h.3.59.13, Niro Fortunato h.4.01.18, Boris Foubert h.4.04.10, Giuseppina Milocco h.4.05.19, Leonardo Ruffini h.4.11.00, Mauro Buratti h.4.17.10, Marco D’Agostina h.4.19.51, Silvia Chilò e Paolo Bartolini h.4.22.35, Cristian Botussi h.4.27.28, Juri Cossa h.4.27.35, Mariano Del Fabbro h.4.31.21, Vittorino Travaglini h.4.41.39, Mattia Turco h.441.42, Devis Bertossi h.4.48.50, Gabriella Bertuola h.4.54.34, Francesco Potasso h.4.57.03, Luana Svaizer h.4.57.07, Raffaele Antonaz h.5.07.84, Martina Maraston h.5.12.48, Marika Azzano h.5.12.51, Elena Ballerini h.5.14.11, Leonardo Bellagamba h.5.18.06, Carlo Travaglini h.5.42.48, Franco Vellante h.5.51.34, Nicola Cauduro h.5.52.55, Giovanni Vuerli h.5.55.50, i triestini: Cristian Gorella h.3.44.10, Gianluca Coslovich h.3.49.24, Mauro Paganella h.3.49.42, Eleonora Zuppello h.3.49.51, Francesco Vannicelli h.3.52.09, Rainer Colletto h.3.53.12, Valentina Suber h.4.20.34, Luisa Cimador h.4.27.54, Giulio e Paolo Dal Maso h.4.35.51, Erica Centomo h.4.50.24, Maurizio Cudicilo h.5.24.09, Fabrizio Pertot h.5.26.24, Umberto Bortolotti h.6.29.42, il pordenonese Daniele Versolato h.4.25.25 e la goriziano Sara Capoccitti h.5.09.04.
Non vanno dimenticati i portacolori del CUS Udine: “Zio Willy”  alias Viliam Cossettini che ha chiuso in h.4.46.41 e Stefano Scaringella in 5.30.20.

Sport in pillole: In questo Week End c’è stata l’assemblea elettiva della FIDAL, riconferma per Alfio Giomi 22assemblea2016con  61,57 % di preferenze sul Campione Europeo sui 10000 del 1986 Stefano Mei che ha preso il 38,41 %. Se la nuova gestione sarà come quella appena conclusa prepariamoci a un nulla di fatto e 9assemblea2016_thbaspetteremo le prossime Olimpiadi per nuove polemiche. In consiglio è entrato anche il pordenonese, ex presidente della provincia di Pordenone, Elio De Anna.

Ai Tricolori assoluti di Maratona di Verbania Ahmed Nasef ha vinto il titolo a 40 Anni con il tempo di h.2.20.47 e Martina Facciani quello femminile con il tempo di h.2.43.11.lmm_2016_2