Un’altra settimana tosta

DSC_0043Nell’ultimo articolo ci eravamo lasciati con un dubbio: la staffetta di Tapogliano di lunedì chiudeva o apriva la nuova settimana di corsa? LOGOInfatti dopo un solo giorno di pausa mercoledì eravamo a Pavia di Udine per la 1° edizione della Coppa AperiTiglio, corsa su strada di km 8,800. L’ evento era programmato per il 28 giugno ma, causa gli eventi metereologici che  avevano stravolto la nostra zona, era stato poi rimandato. Non c’era tanta gente ma comunque è stato un bel ritrovarsi per una corsetta di km 8,800 competitiva ed una non competitiva un pò più corta. Nella piazza centrale di Pavia di Udine in programma DSC_0072anche altri eventi, come la caccia al tesoro, musica e birra, spettacoli di intrattenimento. Partenza alle ore 19.30, il percorso si sviluppava lungo una strada che costeggia l’argine del torrente Torre, a Lovaria il giro di boa e giù di nuovo verso Pavia dove era posto l’arco dell’arrivo, Alfred Ronom dell’Atletica Dolomiti Belluno se ne era andato già in solitaria nei primi metri di corsa ed è arrivato al traguardo in 0.27.40, seguito da Ezio Poiana dello Jalmicco Corse 0.31.19 e da Luigi Mingone dell’Atletica Leone San Marco 0.31.20;  la classifica femminile DSC_0139ha visto Alionka Kornijenko, Jalmicco Corse tagliare per prima il traguardo in 0.35.04, seconda Mariangela Stringaro Keep Mooving 0.35.59 e Daniela Toros Atletica Dolce Nord Est 0.38.33. La classifica femminile CSI, 1° Marina De Pieri CUS Udine tra le nate 52-61, Mariangela Stringaro Keep Muving 62-71 e Alionka Kornijenko Jalmicco Corse dal 72 e prima. Dario Pittini della Polisportiva Trattoria Friuli, fino al 51, Maurizio Zamaro Jalmicco Corse 52-61, Ezio Poiana Jalmicco Corse 67-71 e Filippo Pagavino Atletica dolce Nord Est dal 72 e precedenti Oltre a Marina, presenti Ennio Cettolo, Andrea Zanier e Vittorio Bosco.
Le classifiche su: www.polisportivatrattoriafriuli.com

IMG_2621Giovedì a Bazzacco di Moruzzo  12° edizione della Staffetta Podistica del Gruagno, gara a 4 elementi su un percorso di 1200 metri da ripetersi per 1 ora.  68 le squadre iscritte delle quali  7 del CUS Udine. , la prima classificata della nostra società è risultata 9° con km 14,400, mentre la femminile ha occupato il 3° gradino del podio con km 13,200. Nella classifica assoluta, gradino più alto per l’Atletica Buja con km 15,600 seguita dall’Aldo Moro Paluzza e dalla Stella Alpina Forni di Sopra con la stessa distanza, anche nella classifica femminile, gradino più alto per 19905038_10209504036135714_7449894848737298603_nl’Atletica Buja, seguite da Aquile Friulane e CUS Udine, tutte e tre con km 13,200. Questo evento, anche se ha una storia di 12 Anni alle spalle, secondo me deve ancora capire come si organizza una gara così numerosa  e anche bella:  iscrizione € 6.00, ristoro inesistente, lo speaker indirizzava gli atleti a bere verso una fontana dietro un chiosco  ” gestita dall’acquedotto del medio Friuli”, caos ai cambi visto lo spazio ristretto e tanti concorrenti, io di mia iniziativa ho spostato alcune panche per incanalare gli atleti al cambio, percorso in alcuni tratti poco illuminato con il rischio di farsi male. Allora, secondo me, non ci deve essere solo il lato economico, ma ci 19657453_10209504034535674_3152907868818749777_nsi deve mettere anche cuore e passione.
Le classifiche su: www.tds-live.com

19701989_10213296956848505_400890617207027300_n

 

 

 

 

 

 

 

Domenica gara dura, tanto caldo, salite e discesce spaccagambe:  sto parlando della 3° edizione della DSC02931Hard Half Marathon di Sappada, questo vento ben gestito e ben organizzato, peccato l’esiguo numero dei concorrenti, solo 232 al traguardo. Il CUS Udine era presente con 5 suoi soci, Andrea Culetto, Andrea Odetti, Marco Zilli, Vittorio Bosco e Marina De Pieri, che ancora con i postumi nelle gambe della Maratona dello Stelvio, si è fatta raggiungere a circa 700 metri dal traguardo da un’altra atleta della sua categoria, salendo  comunque sul 3° DSC02933gradino del podio MF55.
In campo maschile podio tutto keniano, Maritini Thilimon Kipkorir ha chiuso in h.1.15.18, davanti a Chege Geoffrey Githuku h.1.16.26 e Kurgat Amos Kibiwot h.1.18.38. I primi due gradini del podio femminile sono stati occupati dalle atlete keniane  Gitonga Caroline Makandi h.1.32.57 e Gitonga Purity Kajuju h.1.34.02, mentre il terzo è andato a Maurizia Cunico dell’Atletica Panzola in h.1.41.48.
Le classifiche su. www.tds-live.com