Un articolo un pò insolito

Nell’ambito di una gara svoltasi il 25 Marzo 2018 nella nostra Regione,  è successo uno spiacevole episodio. Alla “Unesco Cities Marathon”, gara sulla distanza regina di km 42.195, man mano che i primi atleti e le atlete che tagliavano la linea del traguardo, “10 maschi e 10 donne” venivano indirizzati in una zona apposita per un prelievo antidoping. Una di queste persone prima del prelievo dovrebbe aver avvertito gli addetti di fare uso di un farmaco a causa di un suo problema, ed infatti le analisi di laboratorio hanno dato esito positivo al Tibolone Metaboliti. Per precauzione l’atleta è stata sospesa. Voglio premettere che attraverso queste poche righe non sono a giudicare  e  processare nessuno,  ma sono mettere in guardia tutti noi. Queste situazioni possono capitare a chiunque, a volte per leggerezza (basterebbe parlarne con il proprio medico), in qualche caso voluto. Anche se al malcapitato viene attribuita la buona fede, per tanti rimane il dubbio.Ma cosa si deve fare nel caso in cui si faccia uso di farmaci che riportano sulla scatola il logo doping ? Innanzitutto ci si deve recare dal proprio medico curante e farsi rilasciare un certificato che attesti i farmaci  di cui si fa uso e le patologie di cui si soffre, e poi seguire la procedura che si trova sul sito del CONI. Anche se a noi difficilmente verranno fatti questi controlli, mai dire mai, meglio prevenire che curare tante malelingue e tante cattiverie. Spero che l’interessata non se la prenda per questo articolo, non ho voluto fare nomi e non mi sono permesso di puntare il dito contro nessuno, ho solo preso l’occasione per evidenziare un problema che potrebbe capitare a chiunque e in qualsiasi momento.

Passiamo da questa notizia al resoconto settimanale, un pò scarno di gare in questo fine settimana. Erano in programma una prova di Coppa Pordenone, alla quale nessuno dei nostri atleti è iscritto e poi c’era la 2° prova del Trofeo Provincia di Trieste. A Bagnoli della Rosandra, località del comune di San Dorligo della Valle, si è corsa la 2° prova di questo circuito, 8400 metri di gara su strada, 491 i classificati. Tra questi,  due nostri atleti, Alessandro Belloni ha chiuso la sua gara in 0.32.54 e Roberta Radin in 0.42.13. Gara vinta da Alfred Ronoh della Dolomiti Belluno con il tempo di 0.26.44, secondo Matteo Vecchiet dello Sportiamo in 0.28.19 e terzo Giuseppe Puntel, stessa società. 0.28.45. Paola Verardi dell’Atletica Insiel Trieste ha chiuso la gara in 0.34.13, Chiara Ruzzier 0.34.17 e Gaia Tomasin 0.34.58, entrambi del CUS Trieste.
Le classifiche su: www.tds-live.com